Skip to Content

I MOLDAVI SCELGONO L’EUROPA

Luglio 30, 2021 • Pierluigi Giacomoni

I MOLDAVI SCELGONO L’EUROPA (30 Luglio 2021) CHISINAU. I Moldavi, col voto dell’11 luglio scorso, hanno scelto di stare in Europa e dato credito alla Presidente Maia Sandu, in carica da sette mesi. E' bello condividere…Facebook0TwitterLinkedinemail

HAITI SULL’ORLO DELL’ANARCHIA DOPO L’ASSASSINIO DEL PRESIDENTE

Luglio 9, 2021 • Pierluigi Giacomoni

HAITI SULL’ORLO DELL’ANARCHIA DOPO L’ASSASSINIO DEL PRESIDENTE (9 Luglio 2021) PORT-AU-PRINCE. Haiti sull’orlo dell’anarchia dopo l’assassinio del presidente della Repubblica Jovenel Moïse, crivellato da 12 colpi di pistola mercoledì 7 luglio all’una di notte da un commando di mercenari. E' bello condividere…Facebook0TwitterLinkedinemail

ZAMBIA. A UN PASSO DAL DEFAULT

Ottobre 31, 2020 • Pierluigi Giacomoni

ZAMBIA. A UN PASSO DAL DEFAULT (31 Ottobre 2020) LUSAKA. La Repubblica di Zambia è a un passo dal default finanziario: a fine settembre il Governo ha ufficialmente comunicato ai creditori di non esser in grado di rimborsare le tre emissioni di titoli di Stato in scadenza ad ottobre. E' bello condividere…Facebook0TwitterLinkedinemail

MALAWI. SI TORNA A VOTARE

Giugno 23, 2020 • Pierluigi Giacomoni

MALAWI. SI TORNA A VOTARE (23 Giugno 2020) LILONGWE. Nella Repubblica del Malawi si torna a votare per eleggere il Presidente e i contendenti in corsa sono gli stessi di un anno fa: Da una parte c’è Peter Mutharika, 80 anni, candidato del partito Democratico progressista (DPP) che mira ad ottenere un secondo mandato, dall’altra… Finish Reading MALAWI. SI TORNA A VOTARE

DACCI OGGI IL NOSTRO PANE

Marzo 30, 2020 • Pierluigi Giacomoni

DACCI OGGI IL NOSTRO PANE (30 Marzo 2020) PALERMO. «Dacci oggi il nostro pane!» si richiede con tono perentorio al «Padre Nostro»: una richiesta che trova la sua motivazione col timore che l’uomo possa da un momento all’altro trovarsi senza cibo, circostanza che nell’antichità si verificava spesso. E' bello condividere…Facebook0TwitterLinkedinemail

NIGERIA. IL “COLOSSO” DEI CONTRASTI

Gennaio 18, 2020 • Pierluigi Giacomoni

NIGERIA. IL “COLOSSO” DEI CONTRASTI (18 Gennaio 2020) ABUJA. Il 1° Ottobre 1960, dopo alcuni anni di autogoverno interno, la Gran Bretagna concede l’indipendenza alla Nigeria ed il 16 novembre dello stesso anno Nnindi Azikiwe (1904-1996) un uomo che si era fatto un nome durante la lotta per l’indipendenza, viene nominato governatore Generale in rappresentanza… Finish Reading NIGERIA. IL “COLOSSO” DEI CONTRASTI

TANZANIA. NUOVA TRAGEDIA DELLA MISERIA E DELLA DISPERAZIONE

Agosto 15, 2019 • Pierluigi Giacomoni

TANZANIA. NUOVA TRAGEDIA DELLA MISERIA E DELLA DISPERAZIONE (15 Agosto 2019) DAR ES SALAAM. Nuova terribile tragedia della miseria e della disperazione in Africa: decine di persone son rimaste uccise dall’esplosione d’un’autocisterna carica di carburante. Secondo i media locali, il veicolo ha avuto unincidente, si è rovesciato ed ha cominciato a perder benzina. E' bello… Finish Reading TANZANIA. NUOVA TRAGEDIA DELLA MISERIA E DELLA DISPERAZIONE

LA SOLITUDINE PUO’ UCCIDERE

Novembre 10, 2018 • Pierluigi Giacomoni

LA SOLITUDINE PUO’ UCCIDERE (10 Novembre 2018) BOLOGNA. La solitudine può uccidere o può spingere ad uccidere: è la morale che si può trarre dallatriste vicenda di Bruno Grandi, 58 anni, che è arrivato a sopprimere la madre di 91 anni perché non ce la faceva più. E' bello condividere…Facebook0TwitterLinkedinemail

ASIA BIBI E’ INNOCENTE

Novembre 2, 2018 • Pierluigi Giacomoni

ASIA BIBI E’ INNOCENTE (2 Febbraio 2019) ISLAMABAD. Asia Bibi è innocente: la Corte Suprema pakistana l’ha assolta lo scorso 31 ottobre dal gravissimo reato di blasfemìa. Dopo tre mesi, nei giorni scorsi, la stessa istanza ha ribadito il concetto in un’altra sentenza, respingendo il ricorso degli estremisti islamici che volevano assolutamente che la donna… Finish Reading ASIA BIBI E’ INNOCENTE

ZIMBABWE. DOPO MUGABE, MNANGAGWA.

Agosto 28, 2018 • Pierluigi Giacomoni

ZIMBABWE. DOPO MUGABE, MNANGAGWA. (28 Agosto 2018). HARARE. Domenica 26 Agosto – Emmerson Mnangagwa, presunto vincitore delle elezioni del 30 Luglio scorso, si è ufficialmente insediato alla Presidenza della Repubblica dello Zimbabwe: il suo mandato durerà cinque anni, salvo eventuale rielezione. E' bello condividere…Facebook0TwitterLinkedinemail