Skip to Content

UNA BELLA STORIA

giugno 14, 2018 • Pierluigi Giacomoni

UNA BELLA STORIA
(14 Giugno 2018)

BOLOGNA. Migrante non è sinonimo di terrorista, clandestino, jihadista, ladro, assassino, stupratore. Nel mondo di

Finish reading UNA BELLA STORIA

CONTRO LA STRUMENTALIZZAZIONE DELLA PAURA

dicembre 31, 2017 • Pierluigi Giacomoni

CONTRO LA STRUMENTALIZZAZIONE DELLA PAURA
(31 DICEMBRE 2017)

ROMA. Domani 1° Gennaio 2018 si celebra la 49° giornata mondiale della Pace: Fu istituita da Paolo VI nel 1967 nel

Finish reading CONTRO LA STRUMENTALIZZAZIONE DELLA PAURA

L’UNGHERIA ARRESTA TUTTI I MIGRANTI

marzo 8, 2017 • Pierluigi Giacomoni

L’UNGHERIA ARRESTA TUTTI I MIGRANTI
(8 Marzo 2017)

BUDAPEST. A larga maggioranza, 138 sì, 6 no e 22 astensioni, ieri il parlamento ungherese ha apporvato un disegno
di legge d’iniziativa governativa che dispone l’arresto di tutti i migranti che entrano nel Paese.

Finish reading L’UNGHERIA ARRESTA TUTTI I MIGRANTI

IL GATTO KUNKUSH RITROVA I SUOI PADRONI

febbraio 21, 2016 • Pierluigi Giacomoni

IL GATTO KUNKUSH RITROVA I SUOI PADRONI
(21 febbraio 2016).

OSLO. Tra i migranti che sbarcano nelle isole egee in attesa d’ottenere asilo politico in un qualsiasi Paese europeo ci sono anche i loro animali d’affezione: cani egatti.

Finish reading IL GATTO KUNKUSH RITROVA I SUOI PADRONI

Categories: Europa • Tags: , , ,

EUROPA ORIENTALE NEL PANICO PER I MIGRANTI

ottobre 24, 2015 • Pierluigi Giacomoni

EUROPA ORIENTALE NEL PANICO PER I MIGRANTI
(24 ottobre 2015).

PRAGA. L’ondata di migranti che va investendo i paesi dell’Europa Orientale, quelli che una volta facevano parte del Patto di Varsavia, sta facendo emergere un grado d’intolleranza che inquieta.

Finish reading EUROPA ORIENTALE NEL PANICO PER I MIGRANTI

DUE IMMAGINI CONTRASTANTI DELL’EUROPA

settembre 6, 2015 • Pierluigi Giacomoni

DUE IMMAGINI CONTRASTANTI DELL’EUROPA
(6 settembre 2015).

PRAGA-BERLINO. Ci sono due immagini, tra loro assolutamente contrastanti, che danno, secondo me, il segno di quest’Europa: da un lato quella che mostra dei funzionari governativi cechi che tracciano sulla pelle del braccio dei migranti i numeri del loro biglietto di viaggio, un po’ come facevano i nazisti nei campi di concentramento, quando tatuavano sul braccio dei prigionieri il numero che da quel momento li identificava nei Lager;
dall’altro la festante accoglienza che altri rifugiati hanno ricevuto in Austria e Germania.

Finish reading DUE IMMAGINI CONTRASTANTI DELL’EUROPA