Please follow and like us:
Pin Share

IL VANGELO DI OGGI

I discepoli
(21 Gennaio 2024)

Il 21 Gennaio 2021, a Livorno, avviene la scissione tra comunisti e socialisti: tre anni dopo, lo stesso giorno, muore Lenin e prende il via l’oscura epoca staliniana.

L’impronta di Stalin sarà profonda nella storia del comunismo: trasformerà questo movimento in un agglomerato di gente disciplinatissima ed organizzatissima, ma anche impermeabile al dialogo, al confronto democratico ed all’innovazione.

Questo schema organizzativo sarà insieme un punto di forza, ma anche di debolezza e ne preparerà il tracollo finale.

***

VANGELO

Marco, Cap. 1, Vv. 14-20

Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo».
Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». E subito lasciarono le reti e lo seguirono.
Andando un poco oltre, vide Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni suo fratello, mentre anch’essi nella barca riparavano le reti. E subito li chiamò. Ed essi lasciarono il loro padre Zebedèo nella barca con i garzoni e andarono dietro a lui.

***

COMMENTO

Simone, Andrea, Giacomo, Giovanni sono i ragazzi che seguono Gesù: odono la sua voce, il suo richiamo e lasciano ogni cosa per seguire il Maestro.

Se non ci sono i discepoli non c’è neanche il Maestro: lo sa bene chi ha insegnato. I ragazzi di Gesù dialogano continuamente con lui, gli fanno domande, chiedon chiarimenti, cercan di capire cosa davvero vuol dir loro quel giovane che gira Israele in lungo e in largo ed affronta i pericoli coraggiosamente.

In fondo, se non ci fosse questo dialogo incessante non ci sarebbe nemmeno il Vangelo perché questo testo è in fin dei conti il racconto di ciò che si dicon, cammin facendo, Gesù e i suoi ragazzi.

Il Maestro sa che il suo mandato è limitato: in fondo tutti i maestri lo sanno. Questo perché i discepoli un giorno devono cominciare a camminare con le loro gambe.

Il giorno del distacco sarà doloroso, probabilmente il più doloroso della loro vita, ma è necessario che avvenga perché da quel piccolo nucleo d’individui nasca un movimento importante.

Dopo la morte di Gesù è appunto ciò che succede: tutti i suoi discepoli, tranne uno, diventano degli attivisti della sua predicazione, ognuno a suo modo sceglie una sua strada e, per quanto se ne sa, pagan atrocemente la loro scelta.

tutto parte da quel primo incontro quando i quattro lasciano lì tutto,smetton di far i pescatori o i riparatori di reti e seguono il loro giovane maestro.

Da quel primo gruppo, gli adepti cresceranno fin a cambiare profondamente la storia del mondo occidentale e non solo.

Ecco, in un giorno come questo, pensiamo a quanti anonimi discepoli han operato nel mondo, senza tanti clamori per renderlo migliore.

PIER LUIGI GIACOMONI

Please follow and like us:
Pin Share